Starfighter at war!!! – F-104 A dal kit Hasegawa in 1/48

Pubblicato: 23/11/2011 in Aerei

Alzi la mano che di voi non possiede almeno un modello di F-104 in vetrina e perlomeno una decina di scatole nella propria pila dei kit che un giorno più o meno lontano costruiremo! L’F-104 è infatti una vera e propria leggenda dell’aria e probabilmente uno degli aerei più realizzati dai modellisti, specialmente in Italia, dove lo Spillone (come era chiamato da noi questo straordinario velivolo) è rimasto in servizio fino a non tantissimi anni fa. Quello che vi voglio proporre in queste poche, umili, righe è un 104 diverso dal solito con coccarde tricolori: si tratta di un F-104A dell’aviazione Pakistana che fu impegnati negli scontri aerei contro i MiG indiani durante una delle tante guerre che insanguinarono il sub continente indiano a cavallo fra gli anni sessanta e settanta. E qui per gli amanti del «Cacciatore di Stelle» le notizie non sono per nulla belle, perché l’avanzato ed elegante F-104 americano, fece una ben magra figura contro i più sgraziati e modesti MiG-21 Indiani, i quali ottennero numerose vittorie grazie soprattutto alla potenza del loro cannone, in grado di fare letteralmente a pezzi gli aerei nemici. Campale fu la giornata del 12 dicembre 1971, quando perlomeno tre F-104 furono abbattuti dai MiG Indiani. Poco invidiabile fu la sorte del comandante pakistano Mervyn Middlecoat, che eiettatosi dal suo aereo in fiamme sopra il mare, fu dichiarato disperso dopo alcuni giorni di vane ricerche: essendo il Golfo di Kutch infestato da squali, è assai probabile che lo sfortunato pilota abbia terminato i suoi giorni come pasto proprio per gli affamati predatori marini.

NOTE MODELLISTICHE

Quando una decina di anni fa Hasegawa mise in commercio il suo F-104 in 1/48 (sia nella versione “early” C da me usata, che nelle successive G ed S), finalmente molti appassionati potevano mandare in pensione i vetusti kit Monogram ed Esci e disporre finalmente di uno stampo moderno e di altissima qualità, finemente inciso e dal montaggio facile e veloce. Molte voci critiche si sono levate contro l’eccessiva rivettatura dell’ala, ma francamente non l’ho ritenuto importante. Alcuni stuccano e carteggiano il tutto, io mi sono limitato a non enfatizzare suddetta rivettatura in sede di lavaggio a olio. Il mio Spillone è stato montato del tutto da scatola, eccezion fatta per lo splendido seggiolino C-2 della Cutting Edge che rende valore a un abitacolo già ottimo da scatola. Naturalmente per i fanatici della resina, esistono sul mercato fior di set di dettaglio. Forse l’unico veramente utile è lo scarico in resina della Aires, che infatti ho usato

Detto del seggiolino, l’abitacolo si vernicia per intero in grigio H317, con i soliti lavaggi e dry-brush per evidenziare i dettagli delle consolles, dipinte in nero.

Per quanto riguarda il montaggio, basta dire che è senza storia. Stucco poco o nulla, giunzioni perfette tanto che mi sono potuto concedere il lusso di verniciare a parte le ali e montarle dopo la fase di pittura! Con un modello così godurioso, perché complicarsi inutilmente la vita coi set di dettaglio?

Molto buoni i carrelli e i relativi vani: per loro una bella mano di argento X11 Tamiya e un bel lavaggio in nero a olio e il gioco è fatto. Ottime le ruote, con i cerchi staccati dal battistrada che facilita non poco la pittura, mentre per il pneumatico anteriore ci viene incontro il set della Montex di mascherine pretagliate. Lasciatemi fare l’ennesima lode a questa ditta, che toglie non pochi impicci a modellisti pigri come il sottoscritto!!!

In men che non si dica arriviamo così alla fase di pittura!

VERNICIATURA

Come detto, volevo fare un qualcosa che fosse diverso dal solito Spillone italiano e quindi, quando mi sono imbattuto in questo 104 la molla è scattata subito. Un po’ di storia: normalmente i 104 pakistani vestivano la livrea metallica. Alcuni di essi però, già ceduti alla Giordania e già in livrea mimetica giordana, furono in tutta fretta richiamati in Pakistan e mandati a combattere. Il mio esemplare, contrassegnato dalla sola lettera D in stile inglese sulla coda, fu abbattuto nel dicembre del ’71.

Per la livrea ho usato i colori Gunze diluiti come al solito con alcool rosa. Qui sotto i colori da me usati:

H311: grigio chiaro

H404: sabbia

H72: marrone

H330: verde scuro

La zona fra il grigio e la mimetica superiore è stata delimitata con scotch, mentre i bordi delle varie zone mimetiche, più morbide, sono stati creati con l’ausilio del Patafix, ormai divenuto per insostiuibile!!

Per l’invecchiamento ho fatto ricorso al classico post-shading e a lavaggi a olio nero dopo aver lucidato e profumato il mio modello grazie alla insostituibile cera Future.

Quanto alle decals, non avendo trovato il foglio Iliad Design che offre proprio quell’esemplare, mi sono arrangiato recuperando la D da un foglio decals del Tornado Italeri, mentre le coccarde e le bandierine pakistane mi sono state gentilmente fornite dall’amico Gianni Cassi che ringrazio.

CI SIAMO!!

Dopo aver sigillato decals e lavaggi con un’ulteriore passata di Future e con la mano finale di trasparente opaco Lifecolor, si può passare al montaggio delle ali, del radome e degli ultimi particolari più fragili. Ora il mio Spillone risplende nella mia bacheca e la tentazione di metterci affianco la sua nemesi è tanta…
Buon modellismo!!!

Alessandro Gennari

Annunci
commenti
  1. PanteraNera ha detto:

    Io son il primo ad alzare la mano, un 104 da montare non ce l’ho, ma presto vottei farne uno Marineflieger….Ah però, non sapevo nemmeno che i pakistani avevo in dotazione lo Spillone….bella realizzazione comunque!

  2. aleg85 ha detto:

    Grazie!!! Ottima scelta il Marineflieger!!!

    • PanteraNera ha detto:

      Il kit non lo ancora preso, ma quale kit sarebbe adatto? Sia in 1:72 che in 1:48 intendo…..

      • PanteraNera ha detto:

        Lo domanda precisa sarebbe quale versione del 104 è il MarineFlieger ??

  3. Silvio Pietropaolo ha detto:

    Molto bello Alessandro gran bella mimetica se mi mandi articolo e foto lo mettiamo sul sito ciao Silvio

  4. aleg85 ha detto:

    Per la Marina tedesca la versione è la G! Hasegawa se non erro dovrebbe aver fatto una scatola dedicata alla Marineflieger…

  5. aleg85 ha detto:

    assolutamente in negativo!!!! il nuovo stampo hasegawa è meraviglioso!!!

  6. 18lorenzogr4 ha detto:

    Molto bello, la mimetica è spettacolare, quella scatola è nella mia lista dei desideri 😉 (anche se ho già un TF)

  7. aleg85 ha detto:

    Eh beh…uno Spillo non può mancare nella bacheca di qualsiasi appassionato!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...