Un po’ di filosofia modellistica

Pubblicato: 10/01/2009 in riflessioni e altro

Questo è un blog che parla di modellismo, ma cos’è il modellismo? Tecnicamente, per modellismo si intende la riproduzione in scala della realtà. Ma quanto si può davvero parlare di riproduzione? Non sarebbe invero più corretto parlare di rappresentazione della realtà? Lo scopo di questo mio breve trattatello di filosofia modellistica è quello di illustrare la concezione che ho io dell’hobby e di conseguenza del mio modo di intenderlo. E l’illustrazione non può che partire dal tentativo di dirimere l’annosa questione: il modellismo è riproduzione o rappresentazione della realtà? Una volta risposto a questo, tutto il resto verrà automatico! E quindi seguitemi nel mio ragionamento o nella mia follia, a seconda di come ciascun lettore voglia interpretare queste righe.

IL MODELLISMO E’ RAPPRESENTAZIONE DELLA REALTA’ E NON UNA SUA RIPRODUZIONE

La dimostrazione di questa mia affermazione è presto data: la riduzione in scala implica per forza di cose, per motivi fisici, la semplificazione di alcuni particolari e l’omissione di altri. I pezzi che compongono i nostri modelli in scala, sono dei compromessi e come tali inaccettabili perché si abbia una riproduzione. Quindi, per puro paradosso, l’unica cosa che può riprodurre perfettamente la realtà è la realtà stessa. Nel modellismo quindi, si può cerca di raggiungere il miglior compromesso possibile con la realtà.

Inoltre affermo che: IL MODELLISMO E’ UNA FORMA D’ARTE e come tale è e deve essere soggetta alla libera interpretazione del modellista; un modello può e deve essere l’esemplificazione e/o lo sfogo di determinati sentimenti e stati d’animo, che non possono e non devono essere in nessun modo ingabbiati in regole e schemi ben precisi.

Sostengo a gran voce che molto spesso l’impatto scenico di un pezzo dovrebbe prevalere sul “realismo” in senso stretto: ciò non vuol dire che il modello deve essere mal realizzato o mal costruito, ma volete mettere l’impatto visivo che ha su un visitatore delle mostre o a qualunque persona del tutto digiuna di elementi di aeronautica un aereo armato fino ai denti, anche se così carico non si muoverebbe nemmeno dal suo hangar?

Ora un paio di riflessione su un paio di punti topici: la moda del superdettaglio e le mostre. Per quanto riguarda la prima, anche parto sempre dal punto iniziale della mia riflessione: è impossibile ottenere una riproduzione della realtà. Certo, l’utilizzo sempre più assiduo di prodotti per il dettaglio estremo (per i raggiungimento del miglior compromesso possibile) ha innalzato di molto il livello dei modelli. Quanto alla mia concezione su questo punto è questa: solo dove necessario! I modelli più recenti raggiungono livelli di dettaglio così alti che è quasi superfluo aggiungere dei costosi gadgets in resina che magari renderanno più glam il vostro modello, ma che alla prova dei fatti si rivelano solo degli orpelli di dubbia utilità. Diverso il discorso su modelli un po’ più vecchiotti o che siano palesemente poveri di dettaglio in zone nevralgiche. Questi fanno storcere il naso anche a chi come non è un maniaco del dettaglio ma che comunque la frequentazione di mostre e concorsi ha avuto la mente traviata. Ah ecco, le mostre. Credo che siano arrivate a un livello dove la competitività è troppa e insostenibile, che richiede un sempre maggiore bagaglio tecnico. Le soluzioni sono due: o non partecipare, o cercare di dare un calmiere. E credo che sia necessario percorrere questa seconda strada, dato che per me le mostre sono un’occasione unica di confronto. Ma, per favore, non facciamo un modellismo da salòn, un’arte ufficiale come quella della Francia di metà ottocento, un modellismo fatto di tanti maestri e di tanti bacchettoni. Altrimenti si sarà costretti a fare un circuito alternativo, dove il modellismo è e sempre sarà un divertimento sano, scevro da regole, gabbie e pleonastici tecnicismi.

Annunci
commenti
  1. giuseppe ha detto:

    ciao sono giuseppe, un appassionato di modellismo come te, ti lascio un breve commento e se poi ti va di ampliare il discorso l’email sai qual’è. mi è piaciuto questo tuo intervento quasi più della tua descrizione delle fasi di montaggio dei tuoi eccellenti modelli 🙂 volevo dirti la mia…premettendo che non sono un professionista, ti dico che anche io credo che il modellismo sia arte, un arte un po jolly, cosa intendo con jolly? intendo dire che per essere un modellista bravo secondo me devi essere appassionato un po di storia e tecnica militare (per ricercare momenti di utilizzo di quei modelli, e quando utilizzar certi dettagli), abilità di pittura (più diventi bravo e più il tuo modello si avvicina alla realtà), anche un po di fotografia per posizionare anche in modo affascinante e realistico i figurini nel diorama, insomma il modellismo è l’insieme di tecniche e passione. rimane cmq un hobby e non un lavoro quindi è vero che le mostre sono un ottimo punto di confronto ma allo stesso tempo c’è gente li che ha investito un bel po di soldi in materiale particolare per migliorare la tecnica e a quanto ho capito tu come me ci pensi al portafoglio prima di investire tanti soldi per un modellino e magari sostituire un seggiolin eiettabile e comprane un altro. Il modellismo è unaforma di espressione che da alcuni dettagli (come il fatto di inserire miliardi di bombe nella fusoliera) fa capire parte del tuo essere o del tuo stato d’animo…spero di poter parlare con te…a presto

  2. aleg85 ha detto:

    Scusami Giuseppe, ho visto solo ora il tuo commento e che dire? Sono perfettamente d’accordo con te e con quello che dici. Infatti ultimamente le mie spese sono perlopiù orientate all’acquisto di libri di storia, che contengano foto e profili a colori che possano ispirarmi nel realizzare i miei modellini; quanto a essi, ho scelto apposta la scala più piccola perchè è quella che permette più compromessi, che perdona più gli errori e perchè no, mi permette di fare più modelli e ampliare la mia collezione!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...